Lago di Nemi

Nemi visto dal sentiero dell'Acquedotto

Lago di Nemi al tramonto

Nemi

Le origini

Nemi è sempre stato un luogo di pellegrinaggio per i Romani che dalla città si recavano al Tempio di Diana. Il carattere sacro del territorio di Nemi ha permesso la consacrazione di grandi boschi impenetrabili, proibiti ai profani al punto che l’imperatore Caligola, per non costruire sulla terra, si fece costruire due grandi navi imperiali. Nemi venne costruita dove prima sorgeva una comunità agricola denominata “massa nemus” che l’imperatore Costantino dette in concessione alla Basilica di San Giovanni Battista ad Albano Laziale.
I Conti di Tuscolo trasformarono Nemi in un Castrum. E’ sotto il dominio dei monaci che Nemi acquisì l’attuale architettura, costruita sulla grande rupe che domina il  lago dall’alto. Nemi nel corso degli anni divenne prima uno dei feudi della famiglia Colonna, poi degli Orsini. In seguito all’Unità d’Italia Nemi diventa un comune ma il castello e le proprietà adiacenti agli inizi del ‘900 vennero acquistate dalla famiglia Ruspoli che portò a termine alcune opere di ristrutturazione tra cui l’organizzazione del centro storico della città.

Come arrivare

TRENO • Da Roma Termini: Stazione FS Albano Laziale
AUTO • Dal Grande Raccordo Anulare, uscita 23 SS7 Appia Nuova
BUS • Dal capolinea della metro Anagnina, bus Cotral

Esperienze ai Castelli Romani

Camminata meditativa: Yoga e Natura

NEMI
Vivere in armonia con la Natura è una necessità imprescindibile per il benessere psicofisico e la salute dell’individuo. Oggi giorno ancora di più. Proprio per questo è importante camminare all’aperto, immersi nella natura respirando aria salubre.

Camminata meditativa: Qi Gong e l’elemento Terra

Nemi. Qi Gong e l’elemento Terra
Vivere in armonia con la Natura è una necessità imprescindibile per il benessere psicofisico e la salute dell’individuo. Oggi giorno ancora di più. Proprio per questo è importante camminare all’aperto, immersi nella natura respirando aria salubre.

Trekking e Benessere

Trekking e Benessere
Il buon uso del cammino può diventare occasione per apprendere nuove abilità di vita quali l’empatia, il pensiero creativo, l’ascolto che l’Organizzazione Mondiale della Sanità definisce come competenze per la vita in grado di promuovere benessere personale e sociale.

Nemi e Ariccia: in viaggio tra sapori e profumi dei Castelli Romani

Il nostro viaggio inizia a Nemi, tipico borgo dei Castelli Romani affacciato sull’omonimo lago, conosciuto nell’antichità come “lo specchio di Diana”. L’antichissima storia di quest’area è infatti legata al culto della dea, a cui era dedicato un imponente tempio i cui resti sono ancora visitabili. La cittadina è conosciuta anche per la produzione delle fragoline di bosco, dei fiori e per la bellezza mozzafiato dei suoi panorami, che consentono allo sguardo di abbracciare il lago, i boschi e il mare in lontananza.

La notte della Dea

Un’appuntamento a mezzanotte per una serata magica e speciale: ci aspetta una passeggiata al chiaro di luna dedicata alla dea Diana. Esattamente il 13 agosto – la protettrice dei boschi e delle donne veniva celebrata con i Nemoralia, consistenti in solenni celebrazioni e in una processione notturna che arrivava fino al tempio adagiato sulle rive del lago di Nemi.

Passeggiata al crepuscolo sulla Via Sacra

Tra la folta vegetazione di castagni, nell’area di Rocca di Papa, è custodita una bellissima strada basolata romana: la “Via Sacra”. Si tratta di un tracciato ancora per molti tratti visibile, che conduceva al Santuario di Giove Laziale

Visita al Museo delle Navi e all’Emissario

La visita guidata illustrerà la storia del Museo delle Navi Romane di Nemi, il primo appositamente costruito, agli inizi degli anni ‘30 del 1900, per ospitare il suo contenuto.

Il Borgo di Nemi: trekking urbano al sapor di fragole

Partiremo dal Punto Informativo Turistico dove, grazie ad un’esperta guida locale, ci addentreremo nei piccoli vicoli del paese: conosceremo aneddoti e curiosità, ci faremo avvolgere dai profumi del pane o della pizza appena sfornati e arriveremo ad esplorare punti panoramici di rara bellezza…

Nemi, il tempio della Dea e le navi dell’imperatore

Venite a conoscere un luogo che vale davvero una visita, considerando che, al di là della sua straordinaria bellezza, intreccia la sua storia con quella di Roma e delle sue origini millenarie. Sulle rive del lago di Nemi, a 30 chilometri dalla capitale, sorgono infatti il Museo delle Navi Romane e il Santuario di Diana Nemorense: due luoghi magici, da esplorare in compagnia delle nostre esperte guide che vi racconteranno una storia molto, molto antica…

Il Museo delle Navi Romane e il Santuario di Diana Nemorense

La visita inizierà all’interno del Museo delle Navi Romane di Nemi e proseguirá con una passeggiata all’area del santuario.
 Verrà illustrata la storia millenaria del bacino lacustre e delle due imbarcazioni fatte costruire dall’imperatore Caligola ed affondate a causa della sua damnatio memoriae.

Nessun risultato

La pagina richiesta non è stata trovata. Affina la tua ricerca, o utilizza la barra di navigazione qui sopra per trovare il post.